fbpx

Salvatore Martorana caso diplomi: Assolto dopo 12 anni .

20 Settembre 2017 – Corte d’Appello di Palermo: Assolto SALVATORE MARTORANA .

 

Dai capi d’imputazione la Corte d’Appello di Palermo applica la legge 31 Luglio 2006 n.241 e dichiara assolto e condonato Salvatore Martorana il quale per 12 anni è stato linciato ingiustamente dalla stampa nella fattispecie il quotidiano “La Repubblica” .

Il Dott. Salvatore Martorana, Sottufficiale dei Carabinieri nei reparti investigativi ed antimafia di Palermo, in data 11 Novembre 2009 ha presentato denuncia contro il giornale “La Repubblica”, quest’ultima pubblicava più volte lo stesso articolo senza mai aver subito una condanna dalla Cassazione.

Salvatore Martorana dall’anno 2005, anno in cui venivano rinvenuti Diplomi di Maturità di ragioneria realizzati falsamente da Alberto Stefano Volo e da Carlo Scalici, al 20 Settembre 2017 non era mai stato interrogato nè dalle Forze di Polizia nè dalla Procura di Palermo.

Nonostante la richiesta avanzata spontaneamente dal Martorana attraverso i suoi legali, Torti e Castellucci, il sostituto Procuratore Luise non accettava l’interrogatorio richiesto, nel lontano anno 2006.

Tutta la vicenda dei Diplomi facili o falsi è stata realizzata nella responsabilità di due delinquenti: Il sig. Volo, la sig.ra Fragale, moglie di un ispettore di Polizia all’ora in servizio e il sig. Scalici ; i quali avevano chiesto in locazione n°2 aule per svolgere gli esami dell’Istituto di proprietà di Volo Alberto.

Salvatore Martorana concedeva in locazione, compreso le chiavi d’ingresso di pertinenza come da contratto, una struttura distante dalle sue attività formative, addirittura in un altro indirizzo, pertanto non solo Il Dott. Martorana è stata vittima e truffata dai due delinquenti Volo e Scalici, ma si è ritrovato coimputato come se la colpa e l’organizzazione fosse dello stesso.

La stampa, che esprime la prima condanna senza mai entrare nel merito, nella logica, nella realtà, nella trasparenza e nel rispetto d’una persona, più volte puntualmente ha pubblicato articoli di grande scena cinematografica addirittura citando il compianto e grande Uomo del giudice Paolo Borsellino.

Ci viene da chiederci come mai la stampa e la sezione di PG dei Carabinieri non abbia svolto un’indagine di trasparenza preventiva anzichè consegnare alla Procura frantumi di accertamenti privi di fondamenta?
Come si può accettare l’espressione del PM riferendo alla Corte – “Lui non poteva non sapere” .

Nelle varie decine di udienze nessuna vittima ha MAI dichiarato di avere visto Salvatore Martorana presente in quei locali durante lo svolgimento degli esami veri o falsi che fossero stati.

Ci si chiede: ma non sarebbe stato più logico avere effettuato delle indagini più da vicino ponendo la collaborazione del Martorana al fine di fare luce e chiarezza preventivamente e non repressivamente, consumando così del tempo e del danaro per una giustizia che non ha assolutamente fatto chiarezza?

Salvatore Martorana ricorda che nei tempi in cui il giudice Borsellino oppure Investigatori dell’Arma dei Carabinieri chiedevano un dialogo per far luce di un eventuale episodio, questi li accoglievano con tanto di tappeto rosso offrendo sigaretta e caffè.

Inoltre ci si chiede: come mai la stampa non ha osannato un grande spessore d’investigatore come il Martorana il quale attratto in arresto decine e decine dei più grandi e potenti Mafiosi, financo il “Capo dei Capi”,  in Sicilia e nel resto d’Italia per i quali ha inoltre ricevuto:
– 4 Encomi Solenni;
– 23 Apprezzamenti dal comando Generale;
– 1 pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale Nazionale dell’Arma dei Carabinieri;
– 1 ringraziamento del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro;
– ed l’estrema fiducia e stima del grande giudice PAOLO BORSELLINO e della sua famiglia.
Tutto ovviamente dimostrabile e documentato.

Secondo voi cittadini è normale che Martorana abbia dovuto attendere 12 anni per avere una risposta dalla giustizia per che cosa? Per aver affittato due Aule? Per essere stato truffato? Per avere pagato quell’istituto, dichiaratosi dopo boia e truffaldini contro Martorana?.

Forse alla stampa ha fatto comodo il nome di Salvatore Martorana associarlo al compianto, perchè dei veri truffaldini e falsificatori la stampa non ha mai dato risalto, non solo, ma essi non si sono mai presentati in nessun processo.

Potremmo consumare la tarta a lunghi tratti chilometrici ma se non avverrà una rettifica della giustizia in senso lato, il cittadino non avrà mai chiarezza e velocità della verità.

www.scriptsell.net www.freepiratemovie.com